Quanto dura l'arredamento di una casa

Le principali evidenze ed i test specifici di laboratorio

In fase di scelta di un arredo, una delle domande che più spesso ci si pone è quanto possa durare nel tempo il nostro acquisto, ed in generale, quale sia la solidità dei materiali e dei rivestimenti: tutti infatti vorremmo essere sicuri di avere un prodotto durevole e che non si guasti con facilità, soprattutto nei meccanismi di apertura e chiusura. 

Vi raccontiamo in questo articolo quali siano le principali evidenze ed i test specifici di laboratorio, eseguiti sia sui materiali sia sui prodotti finiti.

PROVE DI SICUREZZA, RESISTENZA E DURATA DEGLI ARREDI

porta resistente e sicura

Sedie, tavoli, mobili, ante e porte: tutti necessitano di prove finalizzate a valutare la sicurezza del progetto e della meccanica, la resistenza alle sollecitazioni d'uso ed agli urti, e la durabilità del prodotto finito. Sono infatti le parti mobili che più si utilizzano, che sono collegate con cerniere, slitte e agganci, e che quindi sono più soggette all'usura nel tempo.
La valutazione viene eseguita con dei macchinari specifici che testano la battuta, e l'apertura o chiusura, con delle medie predefinite in base all'esperienza di utilizzo globale. Ciò che viene acquistato, dunque, non risponde solamente ad un progetto di stile, ma viene collaudato apposta per l'utilizzo specifico

PROVE RELATIVE ALLA QUALITÀ DELLE FINITURE E DELLE SUPERFICI

porta in legno rovinata dal tempo

Sono queste le prove che verificano la resistenza delle finiture e delle superfici, simulando le più comuni condizioni d'uso: pulizia con vari tipi di spugne, panni e detergenti, graffi accidentali, contatto con oggetti caldi, esposizione a situazioni particolari come il trasporto in condizioni estreme di caldo o freddo, o l'impiego in condizioni climatiche particolari.
Ma ciò che soprattutto si richiede ad un mobile e ad una superficie è la resistenza agli urti: ecco allora che, con specifici ausili, vengo testati in laboratorio condizioni di utilizzo differenti.
Esistono, addirittura, dei test specifici per l'invecchiamento accelerato delle superfici: macchie, ingiallimento dei nodi del legno o del rivestimento, prove per valutare il comportamento delle superfici di legno di conifera, tinte o laccate, che presentano nodi.

ANALISI CHIMICHE E BIOLOGICHE

prove chimiche e di laboratorio

Sono analisi necessarie per garantire la sicurezza chimica e biologica delle superfici, dei materiali e dei rivestimenti. Chi si occupa di eseguire queste analisi, valuta nello specifico il comportamento di questi materiali in caso di difettosità riscontrabili in uso. In particolare, verrà valutata l'emissione di formaldeide, il contenuto di sostanze pericolose, le emissioni di composti organici volatili, ecc. E' di fondamentale importanza infatti conoscere le caratteristiche di tutti i materiali per stabilire, ad esempio, l'efficacia dei preservanti impiegati per la protezione, quando esposti in ambienti esterni.
Oppure, nel caso di rivestimenti antibatterici per verificare che i trattamenti igienizzanti effettuati su varie tipologie di superfici, ad esempio gli elettrodomestici, raggiungano lo scopo desiderato.

DIVERSITÀ E CARATTERISTICHE FISICHE E MECCANICHE DI MATERIALI E SEMILAVORATI

materiale e semilavorato

Prima di diventare un mobile, tutti i materiali sono dei semilavorati, e come tali devo necessariamente essere testati per l'attribuzione di determinate caratteristiche di resistenza e lavorabilità, oltre che per sceglierne la destinazione d'uso principale.
Grazie a particolari strumenti, quali per esempio il dinamometro ed il video-estensimetro completi di camera climatica, si caratterizzano i materiali alle basse (fino a - 70°C) ed alle elevate temperature (fino a +350°C); si verifica la conducibilità termica dei materiali; si valuta il profilo di densità dei pannelli, per poterli destinare ad un utilizzo piuttosto che ad un altro.

COME REAGISCE UN MATERIALE A CONTATTO COL FUOCO

fuoco e scintille

Sono tutte quelle prove che valutano la reazione di determinati materiali, quando esposti a fonti di calore estremo o direttamente al fuoco. Si valutano quindi le emissioni di determinati agenti di scarto della combustione e le reazioni chimiche dello specifico materiale.
Un discorso diverso invece per quello che riguarda la resistenza dei materiali al fuoco: quanto tempo cioè è necessario prima che un materiale venga intaccato e rovinato dalle fiamme.


Lascia un commento

Stai commentando come ospite.

Orari Showroom

  • Lunedì
    9:00 - 12.30 | 15:00 - 19.30
  • Martedì
    9:00 - 12.30 | 15:00 - 19.30
  • Mercoledì
    9:00 - 12.30 | 15:00 - 19.30
  • Giovedì
    9:00 - 12.30 | 15:00 - 19.30
  • Venerdì
    9:00 - 12.30 | 15:00 - 19.30
  • Sabato
    9:00 - 12.30 | 15:00 - 19.30
  • Domenica
    9:00 - 12.30 | 15:00 - 19.30

Info

Discount Arredamenti
è un marchio di
CASASALUTE Sas
Via Cavour, 88 -Gaglianico (BI)
P.I. 01757210024 - REG. Imrese BI 004-14033

Privacy Policy

Social & Contatti